Stalking, trentenne a giudizio a Modica

MODICA. Avrebbe vessato la moglie, dalla quale si stava separando, picchiandola anche davanti ai loro due figli minorenni e perseguitandola con pedinamenti, minacce e telefonate notturne. Sono le accuse contestate a un trentenne di Modica per il quale il procuratore della Repubblica, Francesco Puleio, ha chiesto al Gip il rinvio a giudizio. I reati ipotizzati sono maltrattamenti in famiglia e stalking nei confronti della moglie. L'uomo è accusato anche di violazione degli obblighi di assistenza coniugale perché avrebbe omesso di aiutare economicamente e moralmente la sua famiglia.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati