Formazione inedita contro il Bologna

Con l'indisponibilità di numerosi titolari, Simeone è intenzionato a buttare subito nella mischia Schelotto e Bergessio

CATANIA. Sarà un Catania in parte inedito quello che scenderà in campo nell'insolito “lunch match” a Bologna. Il tecnico Simeone, infatti, in seguito alla perdurante indisponibilità di numerosi titolari, almeno sei, potrebbe decidere di buttare subito nella mischia anche i nuovi arrivati Schelotto e Bergessio, che per diversi motivi non hanno giocato a Cesena. Il primo, proprio perché ex bianconero, è stato tenuto volutamente a riposo, per l'attaccante argentino, invece, non era arrivato ancora il transfert atteso proprio in queste ore.



Chi, invece, ha giocato subito e con grande autorità è Francesco Lodi, uno dei migliori nella trasferta romagnola. La sua riconferma davanti alla difesa appare scontata fin da adesso, la variabile riguarda il suo compagno di reparto, che potrebbe essere Ledesma, come mercoledì sera, anche perché in quell'area del campo non ci sono al momento alternative valide.
Lo schema è tutto da decifrare. Simeone non si appassiona più di tanto alle formule, ma punta di più alla qualità degli interpreti e all'atteggiamento. Nella sua terza panchina rossazzurra ha giocato, in pratica, con un sudamericanissimo 4-2-4, che potrebbe leggersi anche 4-4-2, con gli esterni di centrocampo liberi di andare a sostenere da vicino le due punte, che dovrebbero essere Lopez, ritornato su buoni livelli, tanto da segnare con continuità, e, appunto, Bergessio che si è già dichiarato spalla ideale del biondo connazionale.
Il Catania, rinvigorito dalla campagna di gennaio e dal pareggio di Cesena, si pone come obiettivo il massimo risultato a Bologna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati