Villa Sofia di Palermo, personale in agitazione

PALERMO. Il personale dell'azienda ospedaliera riunita 'Villa Sofia-Cervello' ha indetto uno stato di agitazione, che fa seguito all'interruzione delle trattative e precede un'assemblea generale dei lavoratori del comparto. La riunione è in programma l'8 febbraio prossimo, alle 10, nell'aula Fici dell'ex 'Cervello'. "I lavoratori - si legge, in una nota dei sindacati - dopo 17 mesi di gestione dell'attuale amministrazione sanitaria, rimangono ancora in attesa di numerose risposte in tema di riorganizzazione e di diritti del personale. I coordinatori ex caposala non hanno ancora ricevuto le indennità variabili e di funzione. Rimane insufficiente il numero degli infermieri scarsamente valorizzati e sempre in continua mobilità a causa degli accorpamenti e dismissioni delle unità operative". Gli operatori socio-sanitari, secondo i sindacati, sono i più tartassati, sono "costretti ad una mobilità selvaggia e incomprensibile, allo stato garantiscono solo turni diurni perdendo salario accessorio (circa 250 euro mensili)"

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati