Lombardo: non mi ricandido

Il presidente della Regione e leader del Mpa a Lodi all'assemblea dei parlamentari del nuovo polo per l'Italia. "Approvare subito la legge sul conflitto di interessi"

TODI. Raffaele Lombardo lo dice senza dubbi: "Questa esperienza mi appaga, non mi ricandido". Il governatore lo ha detto a Todi all'assemblea del "Nuovo Polo". E reputa indispensabile passare ad energie più fresche, come si legge in un articolo di Vasco Pirri Ardizzone sul Giornale di Sicilia.
E aggiunge: "Il Terzo Polo in Sicilia già governa senza Sel e Idv e cresce". E in caso di elezioni "sarà vincente". "Siamo pronti ad elezioni, mai averne timore - sottolinea - il terzo polo sarà vincente se il voto dovesse arrivare. Ma dobbiamo cercare di scongiurare il voto perché vi si giungerebbe in modo impari. Vogliamo prima ripristinare le regole del gioco: oltre alla nuova legge elettorale, una volta per tutte dobbiamo approvare la legge sul conflitto di interessi".
Secondo Lombardo "con questi interessi in campo non c'é competizione". Secondo il leader di Mpa serve un governo "di breve durata che quindi ripristini "le regole della democrazia". Nei decreti sul federalismo Lombardo non vede "traccia dello spirito di solidarietà: non possiamo che dire no". Il bipolarismo "é malato e va riorganizzato e corretto. Il nuovo polo è autosufficiente "é "destinato a governare a far riprendere al paese la via dello sviluppo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati