Fiom, corteo a Palermo: più di 100 tra Cobas e studenti

In testa al corteo, diretto alla sede della Regione, ci sono i collettivi universitari insieme ai docenti e ricercatori che aderiscono al sindacato

PALERMO. Oltre un centinaio di rappresentanti di Cobas e studenti stanno partecipando alla manifestazione organizzata dal sindacato a piazza Castelnuovo, a Palermo. Nel giorno della mobilitazione generale dei metalmeccanici della Fiom, il sindacato ha proclamato lo
sciopero generale nazionale di tutti i comparti produttivi. Alta la partecipazione di docenti e ricercatori palermitani che aderiscono al sindacato. 
In testa al corteo, che sta attraversando l'asse principale della città ed è diretto a palazzo D'Orleans, sede della presidenza della Regione, c'é uno striscione della rete dei collettivi e coordinamenti universitari in lotta sul quale è scritto "Contro il capitale, rivolte popolari". "Difendere la dignità costruiamo la soldarieta", è lo striscione dei comitati studenteschi sodali anti-razzisti, che hanno aderito allo sciopero. Tanti gli studenti medi e universitari, che si sono uniti alla protesta dei lavoratori. "Siamo in piazza - dice Simona Laiacona, studentessa del liceo artistico Catalano - perché crediamo fondamentale che la protesta degli studenti si sposi con quella degli operai e dei lavoratori: il nostro futuro
lavorativo è incerto e per questo siamo angosciati".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati