Abusi edilizi, sequestri a Palermo

Sigilli in cinque strutture tra Mondello, Falsomiele e Uditore dove operai stavano eseguendo ampliamenti e lavori di varia natura senza autorizzazione

PALERMO. Lavori abusivi e ampliamenti senza alcuna autorizzazione. Cinque i sequestri effettuati dalla polizia municipale fra il centro, Mondello, Falsomiele e Uditore. Sei le persone denunciate, dovranno rispondere di violazione alle norme urbanistiche. Gli interventi sono stati predisposti dal comandante Serafino Di Peri e rientrano in un piano per il controllo del territorio e la tutela dell'ambiente, ad effettuarli sono stati gli agenti del nucleo edilizia abusiva coordinati da Enrico Farina. Il primo blitz è scattato a Falsomiele in via Casuzze al civico 4. Gli investigatori hanno accertato che all'interno di un lotto di terreno di circa 800 metri quadrati, delimitato da muri in cemento armato e cancello in ferro, è stata realizzata una costruzione composta da piano cantinato e piano rialzato: le strutture sono in muratura per una superficie di circa 130 metri quadrati per piano. Realizzato inoltre un portico di circa 20 metri quadrati. Il secondo intervento è stato effettuato in via La Masa al civico 2. In un appartamento al quarto piano erano in corso lavori per il recupero del sottotetto. Realizzata pure una scala in cemento armato per accedere al sottotetto, ancora allo stato grezzo. Aperte due porte dai muri portanti e infine su di una porzione della copertura si stava realnzzando un vano in muratura per una superficie di sei metri quadrati. L’edificio ricade in zona A2, (tessuti urbani storici-netto storico). Il terzo sequestro è stato effettuato in un appartamento del secondo piano di un palazzo al civico 37 di via Marino Stabile. Anche in questo caso erano in corso lavori per il recupero del sottotetto dopo avere demolito la vecchia copertura. È stato realizzato un nuovo solaio in cemento armato collegato al piano sottostante con una nuova scala in cemento armato. Il tutto è allo stato grezzo. Anche questo immobile ricade in zona A2. Il quarto intervento è stato messo a segno all'Uditore dove in un vecchio fabbricato costituito da piano terra e primo piano che si trova al cortile Mazzara 9 i vigili hanno scoperto che erano in corso lavori di ristrutturazione interna.
Infine in via Marinai Alliata 3 , in un lotto di terreno di circa mille metri quadrati con all'interno una villa preesistente, è stata realizzata a prospetto la recinzione di un’area di circa 80 metri quadrati. Realizzati pure 6 pilastri in cemento armato che risultano interrati e a retro prospetto una tettoia con strutture in legno per una superficie di circa 36 metri quadrati con tanto di cucina in muratura di circa sette metri quadrati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati