Cuffaro, notte serena a Rebibbia

Ai parenti ha lasciato un elenco di libri da leggere. Ha portato con sè un'immagine di Santa Rosalia

ROMA. Ha trascorso una notte serena, secondo alcuni amici, l'ex-senatore Totò Cuffaro, recluso da ieri nel carcere di Rebibbia a Roma, dove dovrà scontare una pena di sette anni per favoreggiamento aggravato a Cosa Nostra.
L'ex-governatore della Sicilia si trova al piano terra del penitenziario romano, in una cella singola nel reparto 'prima accoglienza', in attesa di una sistemazione definitiva. "Ha passato una notte tranquilla. Ieri ci aveva detto che avrebbe partecipato alla prima messa della mattina, quindi sarà stato di sicuro anche nella cappella del carcere", hanno riferito gli amici. Cuffaro ha portato con sé in carcere l'immagine di Santa Rosalia, patrona della città di Palermo, il vangelo secondo Matteo e qualche libro da leggere, come 'La fattoria degli animali' di Orwell. L'ex-governatore potrà avere i primi colloqui con i familiari la prossima settimana. "Già ieri Cuffaro aveva lasciato ai parenti un elenco di libri, soprattutto romanzi, che intende leggere", hanno riferito gli stessi amici.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati