Un siciliano in corsa per l'acquisto del pastificio Amato di Salerno

PALERMO. In corsa per l'acquisto del pacchetto azionario del pastificio "Antonio Amato" di Salerno vi sarebbe un imprenditore siciliano. A lanciare un'offerta sarebbe stato infatti il ragusano Giovanni Giudice, presidente della Sirac, azienda produttrice di fertilizzanti e mezzi tecnici
agricoli. L'imprenditore ragusano avrebbe discusso della transazione lo scorso venerdì notte, rivela il sito Cronachedigusto.it, con gli esponenti della famiglia Amato, proprietari dell'azienda fondata nel 1958, che vanta un fatturato annuo di 170 milioni di euro e dove lavorano circa 130
operai. "Mi sono riservato 48 ore per vagliare e decidere sui dettagli - dice Giudice - studieremo come rilanciare e riavviare la produzione".
Entro questa settimana potrebbe essere presentato il piano aziendale. La famiglia Amato manterrà comunque un posto d'onore. "Si tratterà di una nuova società - annuncia Giudice - ma preciso che l'azienda non può esistere senza gli Amato. Ho il piacere che la famiglia resti in quale ruolo societario questo sarà poi da stabilire". "Pare sia destinato a rimanere anche l'obiettivo che l'azienda - rivela il sito on line - si era posto per il 2011: raggiungere i 500 mila quintali di pasta prodotta, quota mai raggiunta finora".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati