Lombardo: in due hanno provato a entrare a casa mia

La denuncia del governatore: hanno detto di essere giornalisti, avevano una telecamera. Hanno chiesto informazioni e numeri di telefono

PALERMO. Il presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo ha presentato alla Polizia un esposto per denunciare un grave episodio di violazione della proprietà privata. Nel documento, inoltrato all'ufficio speciale di pubblica sicurezza di Palazzo d'Orleans, sede della presidenza, e trasmesso per competenza alla questura di Catania, viene descritto il tentativo di due soggetti non identificati di entrare nella casa di campagna della famiglia Lombardo, in provincia di Catania.
Nell'esposto, il presidente ricostruisce l'episodio così come l'hanno vissuto e raccontato i due addetti alla coltivazione del fondo agricolo attiguo. "Proprio questa mattina - è scritto nell'esposto - due soggetti non identificati si sarebbero introdotti nella tenuta, presentandosi come giornalisti, senza tuttavia esibire alcun documento di riconoscimento". "I due soggetti, dotati di telecamera, avrebbero chiesto informazioni sulla tenuta, chiedendo - aggiunge il governatore - se lì fosse attivo un bed and breakfast e se fosse possibile trascorrervi la notte. I due soggetti hanno poi chiesto notizie su presunti lavori per un impianto fotovoltaico, chiedendo notizie e recapiti telefonici di amici e collaboratori del presidente Lombardo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati