In coma dopo il parto: aperta un'inchiesta

La vicenda a Mussomeli, nel Nisseno. E' stato il marito, un operaio di 41 anni, a sporgere denuncia, nell'ipotesi che possa trattarsi di un caso di malasanità

CALTANISSETTA. I carabinieri di Mussomeli hanno aperto un'inchiesta e sequestrato la cartella clinica della casalinga di Villalba, che, il 31 dicembre scorso, é entrata in coma dopo avere partorito un bambino nell'unità operativa di ostetricia e ginecologia dell'ospedale Immacolata Longo. E' stato il marito, un operaio di 41 anni, a sporgere denuncia, nell'ipotesi che possa trattarsi di un caso di malasanità.    La puerpera, 40 anni, aveva avuto complicazioni subito dopo il parto, con perdita di coscienza. Da quel momento non si è più ripresa, malgrado le cure dei sanitari, i quali hanno disposto il trasferimento della paziente nel reparto di rianimazione del più attrezzato ospedale di Enna, dove si trova in terapia intensiva.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati