Il Messina è salvo, la squadra cambia proprietà

La società, a 24 ore dalla radiazione, è stata acquistata dal reggino Bruno Martorano, imprenditore del settore dei grandi appalti delle pulizie

MESSINA. La soluzione alla lunga crisi si è avuto a sole 24 ore dalla probabile rinuncia alla quarta partita che avrebbe comportato la radiazione dell'Acr Messina, squadra che milita nel campionato di serie D.
La società è stata acquistata dal reggino Bruno Martorano, imprenditore del settore dei grandi appalti delle pulizie. Il trasferimento delle quote è avvenuto a Roma, in uno studio notarile, con il disimpegno, a seguito di contrapartita economica, di Marcella Chierichella e Piero Santarelli, precedenti proprietari.
Adesso il Messina potrà onorare domani l'impegno di campionato, mandando probabilmente in campo i ragazzi della juniores, e poi dovrà allestire una squadra in fretta per affrontare il girone di ritorno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati