Beneficenza, a Palazzo Riso un'asta per bambini disagiati

Per realizzarla professionisti affermati, politici, artisti hanno donato oggetti a cui sono particolarmente legati. Battitori: Ficarra e Picone

PALERMO. Dalla bacchetta del famoso direttore d'orchestra al foulard Hermes della dama palermitana, dalla creazione esclusiva dello stilista al libro autografato della grande diva. Palermo ha deciso di scendere in campo per i bambini disagiati: professionisti affermati, politici, artisti hanno donato oggetti a cui sono particolarmente legati per comporre un'asta sui generis.
L'idea è venuta all'associazione Amici del museo Riso che giovedì prossimo alle 18 ha organizzato "Risòs", un'asta di beneficenza il cui ricavato andrà interamente ai piccoli ospiti dell'associazione Santa Chiara e della Casa di tutte le genti, casa famiglia OnLus per i bambini degli immigrati. Battitori d'eccezione saranno Salvo Ficarra e Valentino Picone.
Sempre il 6 gennaio, ma alle 16,30 al Museo Riso, è in programma "Aspettiamo la Befana", laboratorio gratuito per bambini tra 4 e 11 anni. I piccoli partecipanti si divertiranno a decorare calze colorate con disegni e ritagli di carta. Alle 17 sarà possibile partecipare ad una visita guidata alla mostra "Pps - Paesaggio e popolo della Sicilia", in corso al museo Riso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati