L'Amia fa gli straordinari, pulita quasi tutta Palermo

Autocompattatori in azione anche di domenica. Ma in alcune zone della città cassonetti ancora pieni. Rifiuti in fiamme nei giorni di festa

PALERMO. Palermo si è svegliata così. Quartieri lindi e puliti non solo in centro ma anche in periferia. Ad esempio alcune strade di Brancaccio in questi giorni di festa perennemente sporche come la via Pecoraino si presentavano ieri pulite e con i cassonetti svuotati. Per cercare di recuperare il servizio ridotto nei giorni di festa gli autocompattatori sono stati in azione anche nel giorno di domenica nonostante i bilanci di Amia risicati e la difficoltà a pagare gli straordinari. Non tutta la città ha avuto la stessa sorte. Se in alcune strade di Brancaccio la spazzatura era stata ritirata non così in altre come Corso dei Mille e la via Sacco e Vanzetti. 
«È una vergogna - dice Vincenzo Bruno -, da dieci giorni non vediamo un mezzo dell'Amia. Sembra di stare a Napoli. Che differenza c'è tra qui e le immagini dei telegiornali». In effetti la situazione in questa strada è da piena emergenza. I cumuli di spazzatura sono ormai in strade e i cassonetti non si vedono più. Si scorgono solo in un caso, ma perché i rifiuti sono stati bruciati dai residenti esasperati. «È la seconda volta che succede in poche settimane - dice Vincenzo Gorgone - La prima volta sono arrivate le ruspe. Adesso speriamo che dopo il vostro intervento si ricorderanno di questa zona dimenticata da tutti». La voglia di protestare in questa zona di Palermo a due passi dal Forum non manca. «Noi vogliamo fare la raccolta differenziata - dice Antonia La Valva - Ma se poi non ritirano la spazzatura che senso ha. Questa è la periferia dimenticata, ma qui vive tanta gente per bene che vuole contribuire a rendere l'ambiente migliore».
In questi giorni di festa c'è chi ha evitato anche di invitare parenti e amici a casa. «Come si fa - dice Maria Beninati - Ci sono topi enormi. È un’indecenza. Noi amiamo il decoro e il rispetto. Qui ci lasciano tra la sporcizia e le malattie nonostante ci sono anche scuole frequentate da bambini». Le altre zone dove è possibile vedere i contenitori pieni di immondizia sono Corso dei Mille, la zona di via Imperatore Federico, Bonagia, Villaggio Santa Rosalia, Arenella e Acquasanta. Numerosi i roghi di cassonetti in questa due giorni di festa. Quaranta gli interventi dei vigili del fuoco nelle stesse zone dove la raccolta dell'Amia è andata a rilento. In una sola notte ad esempio in via Agesia di Siracusa nella zona dello Zen sono state date alle fiamme dieci cassonetti. I vigili del fuoco per ore nel cuore della notte hanno fatto la spola. Così anche a Bonagia e a Ciaculli. Zone dove i giorni di festa si sono trasformati in un incubo per i residenti. Abbiamo cercato una replica dall'Amia per sapere in quanto tempo verranno ripulite le zone invase dalla spazzatura. Ieri non è stato possibile avere questa risposta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati