Proteste a Lipari contro la collocazione del depuratore

LIPARI. La collocazione del nuovo depuratore a Lipari continua ad alimentare polemiche. Dopo le proteste degli abitanti delle frazioni di Pirrera, Serra e Canneto, che hanno presentato un documento con 350 firme, il Consiglio comunale all'unanimità ha bocciato l'area di Canneto Dentro, indicata dal commissario per l'emergenza Luigi Pelaggi.
L'ex assessore al turismo, Aldo Natoli, intanto, ha inviato una lettera al ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, che insieme alla Regione ha cofinanziato con 44 milioni i due depuratori di Lipari e Vulcano, della rete fognante e dei due dissalatori.
"Che un commissario ministeriale abbia il compito di agire con decisione per snellire le varie procedure burocratiche - scrive Natoli - è sicuramente condivisibile, ma non si può essere d'accordo se non tutela l'ambiente e non fa gli interessi degli abitanti che hanno manifestato il proprio dissenso sulla localizzazione dell'impianto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati