Cinisi, furto di energia elettrica: 60 denunciati

Blitz dei carabinieri in provincia di Palermo. Perquisite 35 abitazioni, una pizzeria e un’impresa edile. Stimato un danno di 300 mila euro

PALERMO. Un’attività illecita che andava avanti dal mese di novembre ma che grazie al pronto intervento dei Carabinieri della sezione di Cinisi è stata scoperta.
Sessanta persone sono state fermate e denunciate per furto di energia elettrica, che avveniva sia in abitazioni di famiglie di medio che di alto rango (in tutto sono state 35 le abitazioni perquisite), sia inattività commerciali: una pizzeria e la sede legale di un’impresa edile. L’operazione abusiva, secondo l’accusa, avveniva mediante la manomissione dei contatori della società  di distribuzione dell’energia elettrica.
Dai controlli effettuati anche grazie al supporto del personale dell’Enel, è stato stimato un danno di 300 mila euro ai danni della stessa società. Per accertare l’attività illecita si è dovuto ricorrere all’utilizzo di scavatori per permettere di individuare gli allaccia abusivi, effettuati  senza le dovute misure di sicurezza e in maniera rudimentale, ed alcuni degli allacci sono stati  scoperti anche a 60 centimetri i profondità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati