Gela, espianto multiplo di organi

La donatrice è una donna di 38 anni dichiarata clinicamente morta per una meningite batterica fulminante

GELA. Espianto multimplo di organi, stamani, nell'ospedale Vittorio Emanuele di Gela, su una paziente di 38 anni dichiarata clinicamente morta per una meningite batterica fulminante.  La donna, Daniela Biundo, era senza figli e in vita aveva espresso la volontà di donare i propri organi. Il prelievo è stato effettuato da una equipe composta da chirurghi e cardiochirurghi provenienti dall'Ismett di Palermo, dove in elicottero è stato già trasferito il cuore di Daniela Biundo per essere trapiantato a un paziente in lista di attesa. Ancora      da assegnare gli altri organi espiantati. L'ospedale di Gela con la sua unità operativa di rianimazione fa parte del circuito regionale collegato al Centro trapianti di Palermo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati