Sicilia, Sport

Juventus: obiettivo Gilardino, sogno Dzeko

I bianconeri puntano sull'attaccante della Fiorentina per rinforzare il reparto offensivo. Marotta pronta a fare follie per il bomber del Wolsfsburg. Amauri in partenza

TORINO. E' partito il gran ballo del mercato invernale e anche la Juve ha intenzione di partecipare alle danze. Obiettivo dichiarato: completare la rosa, sfruttando le occasioni che si presentano, e aumentarne la qualità. La missione non è semplice, bisogna tenere conto del bilancio e, come ha ripetuto più volte Beppe Marotta, in questa finestra di gennaio non ci saranno investimenti ingenti, previsti invece per la prossima estate. "Non compreremo tanto per comprare" è stato il riassunto di Gigi Del Neri. Con queste linee guida, la Juve si muove. Si parte all'attacco, dove servirebbe il classico 'bomber da 20 gol'. Il favorito resta Alberto Gilardino, con il quale ci sarebbe già un accordo di massima per la prossima stagione. Marotta proverà ad anticipare l'arrivo mettendo sul piatto Amauri e un conguaglio a favore della Fiorentina.                 


L'italo-brasiliano, attualmente in recupero da un infortunio, può essere la chiave del mercato bianconero: è stato accostato pure alla Lazio, anch'essa alla ricerca di una punta di peso; sia per i viola che per i biancocelesti, il nodo che blocca l'affare resta però l'ingaggio elevato dell'attaccante.  Le alternative a Gila arrivano dall'estero: l'ex-milanista Huntelaar, ora allo Schalke 04, è il più stimato in casa Juve e precede il tedesco Gomez, in rotta con il Bayern Monaco. Intriganti, ma per molti versi difficili da concretizzare, le pista che portano a Benzema, Pazzini, Matri e Maxi Lopez; più defilati Acquafresca e Maccarone. Il sogno risponde al nome di Edin Dzeko, inseguito già la scorsa estate, sogno che potrebbe avversarsi però solo a giugno (Bayern, City e Real permettendo) in quanto il bosniaco è extracomunitario. La cosa positiva per i bianconeri è che al momento Dzeko sembra preferire la serie A agli altri campionati. Sempre in prospettiva futura spicca l'interesse concreto per il sedicenne talento brasiliano  del San Paolo, Lucas Piazon, considerato il nuovo Kakà.    Al nome di Gilardino si lega anche il centrocampo, perché le risorse per arrivare all'attaccante viola potrebbero arrivare  dalla cessione di Sissoko, che appare ormai scontata. Il maliano, valutato 6-8 milioni, interessa in Premier League (Manchester City, Aston Villa e Liverpool) e in Germania (Wolfsburg e Schalke 04). Per il nome del sostituto, la lotta è tra due giovani italiani, Andrea Poli (Samp) e Luca Cigarini (Siviglia), utili come eventuale alternativa ad Aquilani.


Per la zona centrale del campo e la difesa, comunque, i movimenti avverranno anche in base al recupero degli infortunati. E se con il ritorno di Martinez, il reparto degli esterni alti sarà completo (considerando anche che Marchisio viene sempre più spesso impiegato a sinistra), per i laterali di difesa si attende il recupero di De Ceglie, che a sinistra si aggiungerà al redivivo Grosso. Sulla destra invece si guarda ad un'occasione estera: uno tra Glen Johnson del Liverpool e Beck dell'Hoffenheim potrebbe completare il reparto, dove ormai il giovane Sorensen ha scalzato il deludente Motta. Al centro, la possibile novità sarebbe la partenza di Legrottaglie; in tal caso Marotta tiene sempre d'occhio Manfredini (Atalanta), pupillo di Del Neri. In porta c'é soltanto abbondanza visto che martedì, alla ripresa dopo le vacanze natalizie, Gigi Buffon tornerà ad allenarsi con i compagni. Ma fino a quando?

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati