Provincia di Palermo, Geloso aderisce a Mpa

PALERMO. Il consigliere provinciale di Palermo Giovanni Geloso ha lasciato il Pdl per aderire al Movimento per le Autonomie. Il gruppo del Mpa alla provincia di Palermo sale così a cinque consiglieri e diventa uno dei più numerosi in consiglio.
Geloso, 36 anni, palermitano, è sposato e padre di due bambini. Vicino al mondo cattolico, ha sempre ispirato la sua azione politica ai principi cristiani, caratterizzandosi per un forte impegno sociale in favore delle categorie più deboli come bambini e anziani.
“La mia scelta – ha affermato Geloso – discende dalla consapevolezza che il Movimento di Raffaele Lombardo rappresenta ormai per i moderati l’unica possibilità per condurre a livello locale una battaglia sulle regole che possa risanare Comuni, Province e Regione, e a livello nazionale l’unico riferimento per liberarsi dal giogo di una politica che penalizza il Sud in generale e la Sicilia in particolare. Il Mpa è, insomma, l’unica maniera di contare di più come palermitani e come siciliani. E questo grazie all'azione riformatrice del Presidente Lombardo”.
In una dichiarazione congiunta, il sen. Enzo Oliva e il capogruppo del Mpa alla Provincia di Palermo, Francesco Miceli, hanno espresso “soddisfazione per il rafforzamento del Movimento a seguito dell’adesione di un validissimo esponente dei moderati riformisti palermitani come Giovanni Geloso, che rappresenta un segnale di grande importanza per tutto il mondo politico siciliano”. Oliva e Miceli si sono detti “certi che l’entusiasmo del consigliere e il suo radicamento nel territorio porteranno a un’azione sempre più incisiva del Mpa nella città e per la città di Palermo e la sua provincia”.
“Questa adesione al Mpa – conclude la nota - è una significativa conferma che sempre più nell’attuale contesto politico tanti giovani amministratori come Geloso trovano nell’Autonomia la risposta più efficace ai problemi della nostra terra”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati