Palermo, Amia senza stipendi: si rischia nuova emergenza rifiuti

Il Comune non ha ancora trasmesso i pagamenti di dicembre e delle tredicesime. Sindacati sul piede di guerra e lavoratori pronti a scioperare per Natale

PALERMO. C'è il rischio di avere una città sommersa dai rifiuti proprio nei giorni di Natale. Il Comune, infatti, non ha ancora inviato il mandato per il pagamento degli stipendi di dicembre e delle tredicesime per i dipendenti del gruppo Amia - come riportato nelle pagine del Giornale di Sicilia in edicola oggi. Una condizione di incertezza e di agitazione da parte dei sindacati che potrebbe portare a un nuovo blocco della raccolta  già a  partire da oggi.
«I lavoratori e le loro famiglie non possono continuare a vivere in questo stato di precarietà economica - dichiara Dionisio Giordano, segretario regionale della Cisl ambiente – sappiamo che i soldi già sono disponibili nelle casse del comune di Palermo, ma per disagi burocratici ad oggi i lavoratori non hanno alcuna certezza di ricevere i pagamenti». 
Se entro oggi non verranno fornite maggiori certezze sui pagamenti, i lavoratori si sono dichiarati pronti a scioperare, provocando, così, una nuova emergenza rifiuti nella città.
Intanto, ieri sera, un gruppo di dipendenti Amia ha protestato in piazza Pretoria, piazzandosi davanti Palazzo delle Aquile, dove era prevista una seduta del consiglio comunale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati