Ha una vecchia condanna Palermo, assessore si dimette

Giuseppe Scalzo ufficialmente lascia le Attività sociali "per ragioni di salute". In realtà è costretto ad abbandonare l'amministrazione per un piccolo precedente penale per gioco d'azzardo

PALERMO. Al capo di gabinetto del sindaco di Palermo ha consegnato una lettera di dimissioni "per ragioni di salute". In realtà Giuseppe Scalzo, fresco assessore alle Attività sociali, lascia l'amministrazione per una lieve condanna risalente al 1984 per gioco d'azzardo.
Scalzo, ventisei anni fa, era presidente di un circolo ricreativo dove erano stati sorpresi dei soci a giocare. Fu condannato a due mesi. Un piccolo precedente penale scoperto in seguito alla presentazione dell'istanza di finanziamenti ministeriali da parte del Comune per la quale serve il certificato penale degli amministratori e l'assenza di condanne.
Maggiori dettagli sull'edizione di Palermo del Giornale di Sicilia in edicola oggi (18 dicembre 2011).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati