Vizzini presenta ddl su collaboratori di giustizia

Previsto che il giudice possa concedere una proroga fino a 90 giorni per l'acquisizione delle informazioni di cui i “pentiti” sono a conoscenza

ROMA. Il senatore Carlo Vizzini, presidente della commissione Affari Costituzionali ha presentato un disegno di legge sui collaboratori di giustizia che prevede l'adozione di misure che consentano lo svolgimento delle collaborazioni più rilevanti e quindi di maggiore interesse per la giustizia, prevedendo che, in condizioni ben determinate e con provvedimento motivato, il giudice possa concedere una proroga fino ad ulteriori 90 giorni per l'acquisizione delle informazioni di cui i collaboratori sono a conoscenza.
In particolare, tale proroga "può essere accordata esclusivamente nei casi di particolare complessità sia per la vastità della collaborazione, sia per il numero dei soggetti coinvolti o per il numero degli episodi criminosi narrati, ovvero per oggettiva impossibilità di raccogliere dichiarazioni nei termini ordinariamente previsti".
Il disegno di legge verrà esaminato nel contesto dell'esame del ddl sicurezza presentato dal Governo la cui discussione avrà inizio martedì della prossima settimana presso le commissioni Affari Costituzionali e Giustizia del Senato, riunite in seduta congiunta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati