Piraino: il Ddl stabilizza 23 mila precari

L'assessore al Lavoro: prevista anche la proroga per 6.500 Asu. Il processo sarà finanziato per dieci anni con il contributo del Fondo unico creato ad hoc che ammonta a 314 milioni, la Regione spenderà 284 milioni"

Sicilia, Politica

PALERMO. "Oltre all'avvio di un percorso di stabilizzazione per 23 mila precari c'é anche la proroga per 6.500 Asu". Sono questi i numeri previsti dal ddl salva-precari, che ieri in nottata ha avuto il via libera da parte dell'Assemblea regionale siciliana, elencati dall'assessore regionale al Lavoro, Andrea Piraino.
"Il processo di stabilizzazione sarà finanziato per dieci anni con il contributo del Fondo unico regionale per il precariato che ammonta a 314 milioni - aggiunge -. Per la Regione, che contribuirà per il 90% alle spese degli enti locali per il personale, la spesa sarà di 284 milioni". La proroga è stata pensata per non far sforare i Comuni dal patto di stabilità.
"I Comuni non dovranno superare per il personale il 40% delle spese correnti - spiega Piraino - Le proroghe non influiranno su questo tetto". La legge però appare a rischio di impugnazione da parte del Commissario dello Stato. "In questo caso - conclude Piraino - andremmo davanti alla Corte Costituzionale per far valere le nostre ragioni".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati