Artigiani protestano davanti la prefettura di Catania

CATANIA. Centinaia di artigiani protestano a Catania, davanti le sedi della Ciras e della prefettura, nell'ambito della manifestazione promossa da Cna, Cionfartigianato, Claai e Casartigiani.
Le associazioni chiedono al governo regionale di «non chiudere la Crias, ma di avviare una vera riorganizzazione che la renda efficiente e funzionale» e sollecitano la prefettura a «predisporre una serie di controlli per combattere il dilagante fenomeno dell'abusivismo nel lavoro artigiano».
«In Sicilia serve un piano straordinario per il lavoro – ha affermato dice Mario Filippello, segretario regionale della Cna - ma al governo regionale chiediamo innanzitutto misure concrete per sostenere il credito attraverso Crias, Confidi e Artigiancassa. La grande partecipazione a questa manifestazione - ha aggiunto Filippello - nonostante la pioggia e il freddo, è il segnale dell'esasperazione di una categoria che non ne può più di “spingere la carretta” dell'economia siciliana, e accorgersi che nel frattempo il governo sembra pensare a tutti, tranne che a noi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati