Palermo, gruppo di ricercatori occupa il Rettorato

Allo Steri esposti striscioni contro il ddl Gelmini sull'università che aspetta la definitiva approvazione al Senato

PALERMO. Un gruppo di ricercatori e alcuni docenti hanno occupato la sede del rettorato a Palermo, per protestare contro la riforma Gelmini, nel giorno in cui la Camera vota la mozione di sfiducia al governo.
Mentre in città studenti universitari e medi sono scesi in piazza, i ricercatori hanno deciso di effettuare l'occupazione, esponendo striscioni contro il ddl sull'università che aspetta la definitiva approvazione al Senato.
L'ateneo palermitano conta circa 60 mila studenti. Il corpo insegnante è costituito da 1200 tra associati e ordinari. 800 sono i ricercatori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati