Cammarata: resto sindaco contro i traditori

Il sindaco di Palermo lo ha detto durante una manifestazione a sostegno del governo Berlusconi. "Prime candidature alla mia successione? Legittimo"

PALERMO. "Manifestiamo oggi a sostegno del Governo Berlusconi e contro il tradimento nei confronti degli elettori realizzato dal presidente Raffaele Lombardo". Lo ha detto il sindaco di Palermo Diego Cammarata ad una manifestazione del PdL nel capoluogo siciliano.
Cammarata ha confermato che rimarrà sindaco di Palermo fino al 2012 anche per "contrastare i traditori all'interno del consiglio comunale come ad esempio gli esponenti dell'Mpa che eletti con il centrodestra si sono alleati con il Pd e Italia dei Valori".
Per quanto riguarda i nomi che circolano come prossimi candidati alla sua successione anche nel centrodestra Cammarata ha detto: "Lo ritengo legittimo quando manca un anno alla scadenza elettorale ognuno scalda i propri motori è naturale avere delle aspettative. Forse dovrebbero avere un po' più di pazienza. Ma ognuno si comporta come vuole".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati