"Falso e corruzione", arrestato funzionario Inail a Siracusa

In manette è finito Claudio Fortuna, eletto come consigliere comunale di una lista civica che fa riferimento alla maggioranza di centrodestra. È accusato di avere intascato mazzette per “sistemare” di un’azienda

SIRACUSA. La guardia di finanza ha arrestato, su provvedimento firmato dal gip, Claudio Fortuna, 47 anni, funzionario dell'Inail di Siracusa, e consigliere comunale di una lista civica che fa riferimento alla maggioranza di centrodestra.
L'uomo è accusato di avere intascato mazzette per 'sistemare' il Durc, il documento unico di regolarità contributiva, indispensabile ad un'azienda privata per richiedere alla pubblica amministrazione il pagamento di forniture e servizi. Le accuse di corruzione e falso ideologico riguardano esclusivamente l'attività di funzionario Inail. L'indagine è legata a un altro filone che due mesi fa aveva portato all'arresto altre tre persone, tutte attualmente ai domiciliari, nell'ambito dell'operazione “L'infedele”, su presunte irregolarità connesse alla gestione di due aziende, la Rit prima e la Rit Engineering di Siracusa, che si occupano per conto del Comune di Siracusa di alcuni servizi informatici e dell'archiviazione ottica di documenti. In quella circostanza finirono in manette Eugenio e Pietro Durante, padre e figlio, figure apicali delle due società, assieme a Francesco Rizzotti, un sottufficiale dei carabinieri in servizio nella polizia giudiziaria della Procura siracusana.
Il militare è accusato di aver fornito notizie riservate agli atri due indagati sulle indagini avviate sul proprio conto. Gli approfondimenti investigativi - hanno spiegato oggi al Comando provinciale della guardia di finanza di Siracusa - avrebbero accertato che Fortuna, nell'ambito della propria attività lavorativa all'Inail di Siracusa, avrebbe "ricevuto somme di denaro anche fino a 5 mila euro per compiere atti contrari ai propri doveri d'ufficio".
In particolare, secondo gli inquirenti, avrebbe utilizzato documentazione creata con dati falsi per attestare la regolarità della posizione contributiva di diverse aziende, permettendo così di ottenere diversi durc regolari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati