Ponte dell’Immacolata, 4 milioni in viaggio

Previsto un giro d’affari di 911 milioni di euro. Ma Federalberghi lancia l’allarme: cifre in rosso rispetto allo scorso anno

ROMA. Il prossimo "ponte dell'Immacolata" sarà con il segno negativo dal punto di vista turistico rispetto allo scorso anno: è la previsione di Federalberghi-Confturismo, secondo la quale gli italiani in vacanza saranno 4 milioni (5,4 milioni lo scorso anno) e il giro di affari di 911 milioni di euro (1,2 miliardi nel 2009).
Le previsioni sono il risultato di una indagine svolta dalla Federazione con il supporto tecnico dell'Istituto EMG Ricerche dal 25 novembre al 1° dicembre, intervistando con il sistema C.A.T.I. (telefonico) 3.000 italiani. Fra coloro che si muoveranno, l'88,3% rimarrà in Italia, l'11,3% che ha pianificato qualche giorno oltre confine. Le località di montagna, con le piste ormai innevate, ospiteranno il 44% dei turisti.
Le città d'arte saranno la meta del 21,1%, il mare del 15,9%, gli altri sceglieranno mete diverse. "Si tratta - ha detto il presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca - di un segnale chiaramente preoccupante, che si concretizza purtroppo e soprattutto alla vigilia delle festività natalizie, anche se l'anno scorso il 'ponte' cadendo di martedì rendeva più comodo, con un solo giorno di ferie, di usufruire di quattro giorni di 'vacanza'. Ad ogni modo - ha aggiunto - la battuta d'arresto rispecchia perfettamente una situazione economica mondiale e di stabilità politica interna così incerte, dal condizionare qualsiasi scelta economica delle famiglie italiane, purtroppo anche in campo turistico".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati