Treno contro un bus a Canicattì: "Nessuna anomalia"

Il macchinista: "Quando abbiamo visto il pullman tra i binari era troppo tardi". L'autista: "La luce del semaforo non ha funzionato"

CANICATTI'.  "Non è stata rilevata alcuna anomalia e all'improvviso abbiamo visto sui binari il pullman mentre le sbarre erano abbassate" . Lo hanno detto il capotreno Mario Salvaggio, 59 anni  e il macchinista Giovanni Portelli, 54 anni rimasti feriti ieri pomeriggio nello scontro tra un treno regionale e un autobus avvenuto all'altezza di un passaggio a livello nei pressi di Canicattì, nell'Agrigentino.
"Ogni tentativo di bloccare il treno - hanno aggiunto - che viaggiava secondo la velocità prevista è stato vano". Dal canto suo Nunzio Felici, autista del pullman, rimasto illeso, ha ribadito  che "la luce di segnalazione del semaforo non ha funzionato ed il pullman è rimasto bloccato tra le barriere che si sono abbassate in maniera inaspettata".
Nello scontro sono rimasti feriti i due ferrovieri e altri quattro studenti che hanno riportato solo contusioni ed escoriazioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati