Regione, corsa contro il tempo per la Finanziaria

Priorità alla proroga dei contratti dei precari, per la stabilizzazione proposta da Lombardo bisognerà attendere il prossimo anno

PALERMO. Proroga per i contratti dei precari, ma assoluta priorità all’approvazione della Finanziaria entro il mese di dicembre. In sintesi è questo il resoconto di una giornata convulsa in Assemblea regionale.
Alla fine la conferenza dei capigruppo ha stabilito che oggi si discuterà la proroga dei contratti per i precari alla commissione Bilancio, presieduta da Riccardo Savona. Per la legge di stabilizzazione, proposta dal presidente Raffaele Lombardo, bisognerà attendere il nuovo anno.  Per il rinnovo dei contratti dei precari fino al 31 dicembre 2011 è stata prevista una copertura finanziaria di circa 57 milioni di euro.
A beneficiare della proroga saranno i 29 precari della Soris Protezione civile, cioè gli addetti alle sale operative (spesa prevista 1,1 milioni di euro). Poi 288 esperti della Protezione civile (16 milioni di euro), 223 precari  dell’agenzia regionale rifiuti ed acque (8,4 milioni di euro), 93 precari storici, oggi inseriti nell’assessorato regionale al Territorio (3,5 milioni di euro), 90 ex Asu (attività socialmente utili) non stabilizzati (2,8 milioni di euro); 9 ex “Co.Co.Co” che avevano lavorato insieme al commissario delegato per l’emergenza idrica ai tempi della presidenza Cuffaro (370 mila euro), gli Lsu degli enti locali e i circa 6 mila precari dei consorzi di bonifica (24,8 milioni di euro). Inoltre saranno stabilizzati definitivamente i dirigenti medici che adesso prestano servizio presso le Asp.
La versione integrale dell’articolo sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati