Mafia, sequestro di beni a un imprenditore del messinese

MESSINA. Il tribunale misure di sorveglianza di Messina ha disposto il sequestro di alcuni beni riconducibili all'imprenditore Vincenzo Pergolizzi di Milazzo, in provincia di Messina. Quattro auto, due furgoni, un terreno e altri immobili tra i beni sequestrati. Secondo la procura, l’uomo avrebbe legami con la criminalità organizzata, in particolare con il clan Cappello di Catania e con quello di Barcellona Pozzo di Gotto, capeggiato da Carmelo Vito Foti. In precedenza a Pergolizzi erano stati sequestrati società e conti correnti per 25 milioni di euro, intestati a familiari, amici, alla segretaria e alla nonna di 85 anni. I beni di oggi, intestati alle due figlie e alla moglie, ammontano a diverse decine di migliaia di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati