Palermo oppressa dal traffico

Salve, da ormai quasi dieci anni vivo a Milano e ad oggi sono molto contento di essermene andato da una città che purtroppo devo dire non offre niente come tutta la Sicilia.
Scrivo questa mail in merito al traffico. Mi rendo conto che forse certe situazioni di disagio cittadino sono volute. Parlo nello specifico della rotonda di Leonardo Da vinci. Dopo anni ed anni di chiacchiere, si è riusciti a realizzare una rotonda che secondo me funzionava molto bene. Si è deciso di spegnere i semafori creando così un caos”voluto”, non si può definire altrimenti perché di spiegazioni non ce ne sono.
Attraversare la rotonda di Leonardo da Vinci sembra di immergersi nel traffico di qualche località del Bangladesh o dell'India (con tutto il rispetto per queste località) dove regna il caos più totale.
Neppure nel più trafficato incrocio del mondo “Shibuya Crossing” a Tokio c’è un caos del genere. Sono stato di recente a Berlino e devo dire che l’Italia del Nord è lontana ancora da quel tipo di organizzazione, mentre la Sicilia non ci arriverà mai. A Palermo siamo molto bravi a fare le arancine e cannoli. A Palermo certe cose le fanno bene, ma solo certe cose. Un palermitano che ama la propria città e che la vorrebbe vedere in tutt’altro modo.
Davide Valdese, Milano

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati