Biologia molecolare, premio europeo a un palermitano

Riconoscimento per Davide Corona, studioso dell'Istituto Telethon Dulbecco che lavora all'Università: “La meritocrazia esiste anche in un momento delicato per la ricerca italiana”

PALERMO. Davide Corona, 39 anni, ricercatore palermitano dell'Istituto Telethon Dulbecco, è tra i 21 giovani ricercatori europei premiati quest'anno dall'Embo, l'organizzazione europea per la biologia molecolare che promuove la buona scienza tra i più meritevoli del Vecchio Continente e mette loro a disposizione gli strumenti per collaborare fra loro, aggiornarsi e soprattutto far emergere i talenti nascenti. I vincitori ricevono per tre anni un finanziamento annuale di 15 mila euro e una serie di agevolazioni.
Corona e il suo gruppo di ricerca a Palermo, si propongono di studiare quelle macchine molecolari che all'interno delle cellule umane hanno il compito di rendere più o meno accessibile il Dna e di capire come i difetti di questo sistema possano essere alla base di svariate malattie epigenetiche umane. «Sono molto felice di questo riconoscimento arrivato a me e al mio gruppo - ha detto Corona - è la dimostrazione di come anche in un momento così delicato per la ricerca italiana ci si possa distinguere a livello internazionale semplicemente portando avanti i valori della meritocrazia».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati