Ibra incanta San Siro e stende i viola

Il Milan ha battuto la Fiorentina per 1-0. Al 46' del primo tempo, con una mezza rovesciata, calciata di collo pieno in acrobazia da centro aerea, lo svedese manda la palla in porta e i tifosi in Paradiso

MILANO. Ibrahimovic superstar: una magia da fuoriclasse stende i viola nello scampolo finale del primo tempo. Un aggancio preciso, una tempistica perfetta: al 46' del primo tempo, con una mezza rovesciata, calciata di collo pieno in acrobazia da centro aerea, manda la palla in porta e i tifosi del Milan in Paradiso. Torna l'Ibra-dipendenza nella tredicesima giornata di campionato nella sfida tra Milan e Fiorentina. I diavoli volano a 29 punti, dietro c'é la Lazio a 25 (domani se la vede con il Parma).
I viola hanno cercato di tenere testa al Milan ed escono a testa alta da San Siro: contro questo Ibrahimovic non ce ne è  per nessuno. Il Milan dei 'mediani' l'ha spuntata nonostante -
almeno nella prima mezz'ora - sia apparsa più lenta rispetto alle precedenti partite, muovendosi più orizzontalmente che verticalmente. Ancora una volta ci ha pensato Ibra (sette gol in stagione): nella storia rimarranno il suo talento e la sua classe, confermate dalla magnifica giocata di questa sera.
La Fiorentina di Sinisa Mihajlovic - senza Mutu e Jovetic - é entrata orgogliosamente in gioco con una prima mezz'ora di tutto rispetto, rendendosi pericolosa già al 7' con D'Agostino su punizione, e con il giovanissimo Ljajic il quale ha sfiorato  il gol in almeno un paio di occasioni più o meno alla scadere della mezz'ora (28' e 29'). Grande Abbiati nel difendere la propria porta. Il Milan - formula Allegri con Ronaldinho in panca per la quarta volta di seguito – nel primo tempo è sembrato un po' legato, vagamente scollegato pur costruendo numerose palle gol.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati