Protestano gli studenti, uova contro la banca

La manifestazione contro la riforma Gelmini e i tagli. Irruzione degli universitari nella sede del rettorato

PALERMO. Alcune uova sono state lanciate contro una sede del Banco di Sicilia dagli studenti medi in corteo a Palermo contro la riforma Gelmini e i tagli alla scuola e all'Università. Il corteo si è poi unito a quello degli universitari che indossano maschere bianche per testimoniare l'invisibilità in cui è relegato il mondo dell'università.
Al termine della manifestazione, nella sede del Rettorato, gli studenti hanno fatto irruzione all'interno del senato accademico, bloccandolo per protesta, contro il taglio del 90% delle borse di studio, contro il dl Gelmini, "contro l'offerta formativa scadente e rattoppata varata per questo anno accademico dal rettore Roberto Lagalla".
Secondo gli organizzatori, alla manifestazione stanno partecipando oltre 7 mila persone tra studenti delle scuole superiori, universitari e ricercatori. Da piazza Politeama è partito il corteo degli studenti medi, mentre da via Archirafi quello organizzato dal coordinamento "studenti indisponibili" dell'ateneo palermitano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati