Ancora cenere dall’Etna ma niente eruzioni in vista

Le emissioni proseguono dal cratere di Nord-Est, provocando la fuoriuscita di una nube nera di polvere ricaduta nelle aree sommitali del vulcano. Gli esperti: per il momento niente paura

CATANIA. Prosegue l'emissione di cenere lavica che si registra da ieri nelle zone apicali dell'Etna: è dovuta a dei crolli nel cratere di Nord-Est che hanno provocato la fuoriuscita di una nube nera di polvere vulcanica che è ricaduto nelle aree sommitali del monte.
I rilievi compiuti dagli esperti dell'Istituto nazionale di geosifica e vulcanologia di Catania segnalano del movimento in risalita di magma nei condotti interni del vulcano attivo più alto d'Europa, ma al momento non ci sono i segnali per un'eruzione in tempi brevi.
Un servizio nell’edizione del Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati