Palermo, operai al lavoro ma restano i rifiuti

È ancora emergenza in città. In azione le squadre dell’amia con pale meccaniche e compattatori

PALERMO. Raccolta rifiuti in città, è ancora emergenza, ma le squadre Amia lavorano per tornare alla regolarità. Pale meccaniche e compattatori viaggiano senza sosta dalle vie palermitane alla discarica di Bellolampo. Ma la strada è lunga e non mancano le proteste dei cittadini che vivono da più di una settimana nel degrado, come racconta ai microfoni di «Ditelo a Rgs» Domenica Bonnacorso da via Spagna. Nicola Gervasi, direttore di Amia, spiega: «Sono già stati ordinati 25 compattatori, e mille cassonetti da mille e cento litri e abbiamo fatto partire una gara per 3 mila cassonetti – dice -. Questi soldi non sono ancora stati trasferiti, sono quelli del Cipe che dovrebbero essere trasferiti al Comune e poi a noi, sono stati promessi e saranno effettivamente erogati.– Alla normalità della raccolta si torna presto, già da ieri abbiamo ripreso a pieno ritmo a Bellolampo, abbiamo messo in campo 3 camion e 3 pale, e polipi».
Sul Giornale di Sicilia in edicola la versione integrale dell’articolo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati