Palermo, i cittadini bocciano i servizi comunali

Il sondaggio lanciato sul sito internet di Palazzo delle Aquile. Otto votanti su dieci si ritengono poco o per niente soddisfatti

PALERMO. Tempi di attesa lunghi ed uffici poco accoglienti, impiegati non troppo cortesi che non tengono bene in vista i cartellini identificativi. I cittadini fanno a pezzi il Comune e in otto su dieci bocciano la qualità dei servizi in città. Sono questi i risultati parziali del sondaggio lanciato dallo scorso luglio ad ora proprio sul sito internet di Palazzo delle Aquile e anticipati dal consigliere Pd Davide Faraone. «Di fronte a questi risultati - esordisce il politico, seduto tra i banchi dell'opposizione - chi la governa dovrebbe chiedere scusa ai cittadini e poi dimettersi». Stando ai dati forniti dall'Ufficio relazioni con il pubblico del Comune, il 79,56 per cento dei votanti, per la maggior parte uomini tra i 26 e i 65 anni, con un diploma o una laurea, impiegati e professionisti, si ritiene poco o per niente soddisfatto.
Sul Giornale di Sicilia in edicola la versione integrale dell’articolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati