Niscemi, bruciata l'auto di un dipendente comunale

Ennesima intimidazione nel comune Nisseno. A 24 ore da quella messa in atto contro il consigliere Massimiliano Conti, stamane è toccato al geometra Paolo Di Pasquale, 52 anni, che ha trovato la sua vettura danneggiata dalle fiamme

NISCEMI. Ancora intimidazioni nei confronti dell'amministrazione comunale di Niscemi. A 24 ore da quella messa in atto contro il consigliere indipendente d'opposizione, Massimiliano Conti, al quale hanno fatto trovare una gallina impiccata al balcone della sua casa di campagna, stamane è stata incendiata l'automobile (una Lancia Y) di un tecnico della ripartizione comunale ai lavori pubblici, il geometra, Paolo Di Pasquale, di 52 anni.   


L'autovettura, che risulta intestata alla moglie, Patrizia Torre, di 49 anni, casalinga, era parcheggiata sotto la casa dell'impiegato comunale, in contrada Valle Giummarra. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia, che sta indagando sull'episodio.    Il sindaco di Niscemi, Giovanni Di Martino (anche a lui, a settembre, è stata bruciata l'automobile) ha affermato:   "Quanto sta accadendo nella nostra città è un fatto grave. Al prefetto di Caltanissetta Umberto Guidato, abbiamo chiesto di continuare ad assicurare i controlli e la presenza delle forze dell'ordine sul nostro territorio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati