Il Catania alle prese con il “mal di gol”

Nel quartier generale di Massannunziata, mister Giampaolo, dopo il riscaldamento, ha messo sotto torchio i suoi provando alcune soluzioni tattiche, con particolare attenzione alla fase offensiva

CATANIA. Il Catania è "blindato", ma non è certo una novità. Già da un mese a questa parte gli allenamenti a porte aperte della squadra rossazzurra sono diventati una rarità. Non si tratta quindi di una precauzione in più in vista del derby, ma di un'abitudine ormai consolidata.
Nel quartier generale di Massannunziata, mister Giampaolo, dopo il riscaldamento, ha messo sotto torchio i suoi calciatori provando e riprovando alcune soluzioni tecnico-tattiche, con particolare attenzione alla fase offensiva.
Il "male di stagione" dell'undici rossazzurro, infatti, è la scarsa pericolosità in attacco e, di conseguenza, le poche reti realizzate. L'unico gol segnato dagli etnei nelle ultime quattro partite quello di Maxi Lopez contro l'Udinese, nella ripresa, per di più su calcio d'angolo. Uno solo, ma pesantissimo perché ha portato tre punti alla classifica del Catania e, soprattutto, ha ricaricato il morale in vista della trasferta di Palermo.
Ben sei gli atleti indisponibili: Ledesma, squalificato, una opzione in meno a centrocampo, quindi; e poi Bellusci, Capuano e Spolli in difesa, Pesce, un altro centrocampista. A questi si aggiunge il centrale difensivo Augustyn, assente dalla scorso campionato in seguito ad un grave infortunio.
Giampaolo, dopo il non positivo esperimento con il 4-3-1-2 (Mascara trequartista, alle spalle di Lopez e Antenucci) contro l'Udinese, punterà contro i rosa sul collaudato 4-1-4-1, con i giusti equilibri tra uomini in grado di coprire e altri di impostare, tra questi Alejandro Gomez. Il piccolo argentino avrebbe dovuto sostituire sul piano tattico Jorge Martinez, ma fino ad ora, pur disputando buone partite, non è riuscito a rivelarsi decisivo.
Contro il Palermo avrà questa opportunità: appena arrivato a Catania, ma già indottrinato sul “campanile”, nella prima conferenza stampa annunciò: «Voglio segnare un gol del derby perché so già quanto sia sentito dai tifosi rossazzurri». Questa mattina ultimo allenamento di rifinitura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati