Stipendi arretrati, sciopero al Parco dell’Etna

CATANIA. I dipendenti del Parco dell'Etna  hanno proclamato lo stato di agitazione. La decisione è stata  adottata a conclusione di un'assemblea sul possibile mancato pagamento degli stipendi di novembre preannunciato dall'Ente per  i tagli nel bilancio regionale. La protesta è condivisa da  Cgil, Cisl, Uil, Cobas, Sadirs e Assostampa Sicilia. Il commissario straordinario del Parco dell'Etna, Ettore  Foti, ha espresso "solidarietà al personale assicurando, da  parte dell'amministrazione, tutte le iniziative necessarie per  garantire la regolare erogazione delle retribuzioni.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati