Ospedale Civile di Gela, protesta dei dipendenti

GELA. Un sit-in di protesta del personale parasanitario e amministrativo, durato due ore, si é svolto oggi nell'ospedale civile "Vittorio Emanuele". I dipendenti ospedalieri, che da tre mesi percepiscono solo la paga-base senza il restante 30% di indennità aggiuntive, rivendicano il regolare pagamento dello stipendio, l'erogazione di somme arretrate relative a molti mesi degli ultimi quattro anni e il riconoscimento degli aumenti contrattuali.
In una nota inviata al direttore generale dell'Asp 2 di Caltanissetta e al prefetto, i dipendenti proclamano lo stato di agitazione e denunciano la carenza di personale, la mancanza di un efficace coordinamento nel presidio ospedaliero di Gela e il lento ridimensionamento dell'assistenza sanitaria attraverso "il taglio delle pronte disponibilità senza che sia stato adottato un efficace piano per garantire la continuità assistenziale ai degenti".
La protesta proseguirà per altri giorni, dalle 11 alle 13, "fino a quando - dicono i sindacati - il prefetto o il direttore generale dell'Asp non ci convocherà per avviare un tavolo di trattativa".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati