Zamparini: "Cassano mi piace tanto"

Il presidente del Palermo dopo la sconfitta col Cska Mosca, la quarta consecutiva. "L'allenatore sta lavorando molto bene, ma siamo ancora alla ricerca di un modulo"

PALERMO. Il giorno dopo la sfida persa malissimo sul campo del Cska Mosca, in casa rosanero regna una strana quiete che sembra precedere la tempesta. Che domani si materializzerà con il vocione di Maurizio Zamparini. Il presidente, infatti, ha annunciato una conferenza stampa per parlare delle dimissioni del ds Sabatini. Poi, intervenendo a Sky Sport 24, ha confermato la fiducia all'allenatore Delio Rossi, che tuttavia sarà sempre più solo sulla propria panchina nell'immediato futuro.    
Quattro sconfitte nelle ultime 4 partite bruciano e danno l'idea di una squadra che non riesce proprio a ritrovarsi dopo le belle prestazioni offerte a Torino, contro la Juve, a Firenze ed in casa contro il Bologna. I conti non tornano ed il calendario non dà di certo una mano al Palermo, con un piede fuori dall'Europa League, ma soprattutto con un altro tour de force all'orizzonte: Genoa (in casa), Milan (fuori), Catania (in casa), Cesena (fuori) e Roma (in casa), sono le avversarie che i rosanero dovranno fronteggiare nel mese in corso.     
Ci vorranno nervi saldi, gambe, testa, sarà necessario ritrovare la giusta organizzazione, gli equilibri che trasformano un'allegra brigata in una squadra di calcio. Rossi dovrà lavorare molto. "Sicuramente l'allenatore sta lavorando molto bene sui giovani - ha detto Zamparini a Sky -, ma il Palermo è una squadra ancora alla ricerca di un modulo. Non abbiamo avuto, fino a questo momento, episodi a favore e penso che, quando questo accadrà, potremo ottenere buoni risultati. Contro la Lazio non abbiamo assolutamente sfigurato, però abbiamo perso la partita. Abbiamo tirato in porta 20 volte noi e soltanto 2 i nostri avversari".    Zamparini ha quindi confermato che, con il ds Walter Sabatini, non c'é stata alcuna incomprensione ("tra di noi non ce ne sono state, ha lasciato per motivi personali e speriamo in futuro di riprendere il discorso interrotto"), quindi, dopo avere ribadito di non avere più chance in Europa ("con la vittoria dello Sparta Praga a Losanna non ci restano speranze"), ha annunciato nuovi acquisti durante il mercato di gennaio. "A me piace Cassano - ha spiegato il patron rosanero - mi piacciono tantissimo i campioni, per questo lo ritengo unico. Mi piacerebbe tantissimo averlo nel Palermo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati