Col Genoa si cerca il riscatto

Ancora differenziato per Liverani, terapie per Hernandez. Domani sera il posticipo al Barbera

PALERMO. Chi si ferma è perduto. Per questo l'obiettivo è mettersi alle spalle le quattro sconfitte consecutive tra campionato ed Europa League e preparare il riscatto con il Genoa nel posticipo di domani sera (20.45). I giocatori sono rientrati da Mosca ieri pomeriggio intorno alle 14. In pullman sono andati al Barbera dove hanno ripreso le auto lasciate prima della partenza per la Russia, intorno alle 15 hanno varcato i cancelli del «Tenente Onorato» di Boccadifalco.
Ad attenderli fuori c'erano un gruppetto di giornalisti e tre tifosi. Nessuno dei giocatori si è fermato, in pochi hanno fatto un cenno con la mano per salutare i presenti. I loro volti erano crucciati sia per la stanchezza del viaggio che per il momento negativo che sta attraversando la squadra. Alle 15,38 arriva la Volvo del presidente Maurizio Zamparini. Anche lui non si concede (come invece fa di solito) a microfoni e taccuini ed entra spedito dentro l'impianto militare. Una chiacchierata con Delio Rossi, un discorso alla squadra e dopo quaranta minuti via fuori di nuovo. Destinazione viale Del Fante dove è previsto il consiglio d'amministrazione della società.
La squadra invece ha sostenuto una seduta d'allenamento. I giocatori scesi in campo giovedì sera contro il Cska Mosca hanno svolto un lavoro di scarico, mentre il resto della squadra ha effettuato un lavoro di possesso palla e una partita a pressione. Lavoro differenziato per Fabio Liverani, mentre Abel Hernandez si è sottoposto a terapie.
Sul Giornale di Sicilia in edicola l'articolo integrale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati