Bando dei succhi, Ferrara (Mpa): "Cacace faccia chiarezza"

PALERMO. "Invitiamo il presidente dei giovani industriali palermitani, Marcello Cacace a fare chiarezza sulle sue posizioni”. Così Fabrizo Ferrara, responsabile dei giovane dell’Mpa di Palermo, commenta le dichiarazioni di Cacace che nei giorni scorsi ha reso pubblica una sua lettera che mostrava una posizione critica rispetto al bando della Regione per la produzione di succhi da destinatari a fini umanitari. “Il fatto è che Cacace – continua Ferrara - è anche titolare della Agres, azienda palermitana che si occupa della trasformazione di frutti. Ci chiediamo: quella di Cacace è stata un’uscita come presidente dei giovani industriali
o come singolo imprenditore? Non vorremmo che Cacace usasse Confindustria per
sé. Sarebbe un fatto grave, che non fa onore alla categoria. D’altra parte è assodato che non ci sono state storture dal punto di vista amministrativo, come ha sottolineato la dirigente dell’assessorato Agricoltura, a questo punto crediamo che dietro le uscite di Cacace ci possano essere ragioni politiche”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati