Rifiuti nell’Agrigentino, si rischia una nuova emergenza

Annunciati due giorni di sciopero dagli operai della Dedalo ambiente di Licata per il 16 e 17 novembre. I lavoratori chiedono i compensi arretrati

CANICATTÌ. Due giorni di sciopero sono stati preannunciati dai rappresentanti sindacali degli operai della Dedalo ambiente di Licata per il 16 e 17 novembre prossimi. La società svolge il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti anche a Canicattì (Ag) ed in altri 5 comuni dell'Ato Ag3. Gli operai della società d'ambito non hanno ancora ricevuto lo stipendio di ottobre.  Alla base del ritardo, l'inadempienza di diversi comuni nel versamento dei canoni mensili per il servizio di raccolta ed il conferimento alla discarica di Siculiana (Ag), l'unica funzionante nella zona della Sicilia centromeridionale, con un notevole aggravio di costi per i comuni, costretti a scaricare i rifiuti a decine di chilometri. Se nei prossimi giorni gli operai non dovessero ricevere lo stipendio incroceranno le braccia, con grossi disagi sulla popolazione e sotto l'aspetto igienico-sanitario.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati