Regione, via libera della giunta al Dpef

L'avvocato Agostino Equizzi nominato commissario straordinario dell'Ente aquedotti siciliani

PALERMO. La giunta di governo, guidata dal presidente Raffaele Lombardo, ha approvato oggi il Documento di programmazione economico-finanziaria (Dpef) 2011-2013 della Sicilia. Il Dpef è un documento che definisce gli obiettivi economici di medio e lungo termine della Regione.
«Si tratta - ha detto Lombardo - di una ulteriore tappa del percorso di sviluppo della Regione, improntato su criteri di rigore e di trasparenza, gli stessi con cui stiamo amministrando la macchina regionale già dal 2008». Lombardo ha affermato che il Dpef appena approvato «é il primo documento pensato e improntato nella prospettiva del federalismo fiscale, al quale tutta l'amministrazione sta offrendo il proprio contributo per garantire che il percorso avviato si fondi su principi saldi di equità e solidarietà».
L'assessore all'Economia, Gaetano Armao, ha spiegato che la giunta è arrivata alla stesura finale del Dpef dopo approfondite occasioni di confronto con le organizzazioni sindacali e produttive, con le università, rappresentanti del mondo della cooperazione e delle banche e responsabili del commercio e del turismo.«Abbiamo raccolto da tutti utili suggerimenti - ha ribadito Armao - e l'invito a non allontanarsi dalla strada del risanamento dei conti pubblici».
Su proposta dell'assessore all'Istruzione, Mario Centorrino, la giunta ha inoltre preso atto della legge nazionale sulla dislessia, strumento necessario per garantire il pieno utilizzo del diritto allo studio achi è colpito da questa malattia. Infine, la giunta ha nominato Agostino Equizzi commissario straordinario dell'Ente aquedotti siciliani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati