Omicidio di Sara, convalidato l’arresto di Sabrina

La ragazza, sospettata di aver partecipato all'omicidio della quindicenne per il quale si trova anche in carcere il padre, resterà in carcere

Sicilia, Cronaca

TARANTO. Sabrina Misseri resta in carcere. Lo ha deciso il gip del tribunale di Taranto Martino Rosati accogliendo la richiesta di misura cautelare avanzata dal procuratore aggiunto Pietro Argentino e dal sostituto Mariano Buccoliero nei confronti della cugina di Sarah, accusata dal padre Michele Misseri, reo confesso, di aver partecipato all'omicidio della quindicenne di Avetrana.
Intanto gli avvocati di Sabrina sospettata di aver partecipato all'omicidio della quindicenne per il quale si trova anche in carcere il padre, Michele Misseri, reo-confesso, hanno presentato alla cancelleria del gip Martino Rosati richiesta di copia degli atti contenuti nel fascicolo d'indagine per partecipare lunedì prossimo alle operazioni peritali presso il Ris di Roma. Si tratta di operazioni relative agli accertamenti sul cellulare della vittima e sull'auto Seat Marbella che lo zio di Sarah avrebbe utilizzato per trasportare il corpo.
I legali, Vito Russo ed Emilia Velletri, hanno chiesto inoltre copia degli atti relativi all'autopsia eseguita sul cadavere e degli atti relativi al provvedimento di fermo di Sabrina.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati