“Il vero e il falso”, 2.500 anni attraverso le monete

L'evoluzione della falsificazione dei soldi, ma anche quelli originali, al centro della mostra itinerante promossa dalla guardia di finanza che fa tappa a Catania

CATANIA. L'evoluzione della falsificazione di monete, ma anche quelle originali, negli ultimi 2.500 anni di storia umana sarà al centro della mostra itinerante “Il vero e il falso” promossa dalla guardia di finanza che domani arriverà a Catania, ospite dell'università.
Sarà possibile ammirare un vastissimo repertorio di monete di età antica, medievale e moderna messe a disposizione dai più importanti musei italiani, cui si aggiungono le serie complete delle emissioni di banconote della Banca d'Italia, che hanno scandito la storia del nostro Paese dalla proclamazione del Regno d'Italia ad oggi, provenienti dalle raccolte di Palazzo Koch. Saranno presenti anche esemplari della famosa collezione reale di Vittorio Emanuele III, la più importante al mondo di monete medievali italiane, custodita nel "caveau" del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo.
Uno spazio dell'esposizione verrà dedicato, inoltre, alla ricostruzione delle più importanti operazioni di falsificazione effettuate nei periodi bellici.
Ci sarà anche un'area dedicata alle clonazioni dei più moderni strumenti di pagamento, come bancomat e carte di credito, e saranno esposte le differenti tipologie di circuiti elettronici e di macchinari illegalmente utilizzati per captarne i dati.
Sarà ricostruita una stamperia clandestina di dollari falsi sequestrati nel corso di una recente operazione di servizio della Guardia di Finanza e sarà osservabile l'intero ciclo di produzione, dalla creazione della carta filigranata sino ai processi di stampa che conducono alla banconota finita, completa dei più sofisticati elementi di sicurezza.
La mostra, che sarà inaugurata dal comandante interregionale dell'Italia Sud-Occidentale, generale Saverio Capolupo, e di quello della Regione Sicilia, generale Domenico Achille,  rimarrà aperta fino al 23 dicembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati