Trapani, Provincia verso il rimpasto

Mimmo Turano dovrà vedersela con i nuovi umori all’interno dell’Udc. Ancora da verificare anche la posizione del Mpa

TRAPANI. Si affaccia alla Provincia l’ipotesi di un nuovo rimpasto, quasi un azzeramento della giunta. Il presidente Mimmo Turano dovrà tenere conto, oltre che della nuova geografia dell’Aula, anche dei due messaggi che gli ha già inviato Giulia Adamo, nuovo coordinatore provinciale dell’Udc. Entrambi categorici. Il primo: «La linea politica è una sola: a Roma, a Palermo e a Trapani»; il secondo ancora più pesante: «Dobbiamo discutere della questione morale, traducendo in azioni concrete le «sottoscrizioni dei protocolli d’intesa».
L'Udc, partito del quale è stato segretario, per quanto nell’ultima fase «congelato», prima della nomina del nuovo coordinatore provinciale, si ritroverà nel gruppo consiliare anche Maurizio Sinatra e Giovanna Benigno, due consiglieri critici con la giunta.
Dall’Udc potrebbero uscire, se non Cesare Colbertaldo, gli assessori Francesco Regina e Nicoletta Ferrantelli.
In questo quadro di «fluttuazione», rimane da verificare la situazione dell’Mpa che, a fronte degli attuali 3 consiglieri (Peppe Bianco, Santo Corrente e Salvatore Rallo), si ritrova con 2 assessori in giunta (il vicepresidente Enzo Culicchia e Vito Torrente).
Altri dettagli nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati