Sequestro da 3 milioni al boss con la disoccupazione

Il provvedimento nei confronti di Giovanni Trapani, considerato capomafia della "famiglia" palermitana di Ficarazzi

Sicilia, Cronaca

PALERMO. Per lo Stato, che gli aveva riconosciuto un'indennità di disoccupazione di 700 euro al mese, era nullatenente. Ben diverse erano invece le condizioni economiche di Giovanni Trapani, capomafia della "famiglia" palermitana di Ficarazzi, arrestato ad agosto, a cui i carabinieri del comando provinciale di Palermo hanno sequestrato, su ordine della Dda, un patrimonio di oltre 3 milioni di euro. Il sequestro ha riguardato le ditte Pa.Ma. Costruzioni di Pace Marianna, specializzata nell'edilizia, e Triassi Srl, con sede legale a Ribera (Ag), impresa individuale specializzata nel movimento terra.
Sequestrati, inoltre, conti correnti, beni immobili, alcune autovetture di valore, mezzi meccanici, cinque appartamenti, titoli azionari e terreni agricoli.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati